6 consigli utili per mettere a fuoco una foto di notte

Una delle maggiori sfide quando si scatta di notte è catturare immagini perfettamente a fuoco. Proprio come per noi è difficile per la nostra fotocamera “vedere” quando è buio.

A seconda di quanto è buio e della disponibilità di sorgenti luminose che abbiamo nel luogo in cui vogliamo scattare, la messa a fuoco automatica può essere molto difficile se non impossibile da utilizzare.

In questo articolo vi suggerirò alcuni metodi efficaci per mettere a fuoco una foto di notte.

Corso Fondamentale di fotografia digitale
Corso Fondamentale di fotografia digitale
Fotografia digitale dalla A alla Z, partendo dalle basi fino ad arrivare alle tecniche avanzate per apprendere ogni aspetto della fotografia.

1. Ricerca il punto più luminoso

Quando andiamo a scattare in una scena particolarmente buia, di solito c’è sempre qualche punto più luminoso rispetto al resto. Questi possono essere edifici, strade, oppure se siamo in mezzo alla natura, la luna o parti della scena illuminate dalla sua luce.

mettere-a-fuoco-una-foto-di -notte-punto-luminoso

Sebbene questo punto luminoso sia anche piccolo, può essere utilizzato come riferimento per il nostro sistema di messa a fuoco automatica (se possibile, ingrandisci per ottenere maggiori dettagli).

Naturalmente, ci possono essere casi in cui il punto più luminoso non è dove vogliamo che appaia nitido, quindi dobbiamo cercare qualcosa che sia alla stessa distanza di ciò che vogliamo scattare. Se questo non è possibile, possiamo chiudere il diaframma per dargli una maggiore profondità di campo.

2. Punta sul bordo degli oggetti

Una parte significativa delle fotocamere mette a fuoco secondo il metodo di rilevamento del contrasto, il che significa che funzionano in base a punti in cui ci sono elementi in contrasto tra loro. Pertanto, se cerchiamo aree con contrasto, aiuteremo il sistema di messa a fuoco automatica a dare il meglio.

mettere-a-fuoco una-foto-di-notte-bordi

In altre parole, invece di concentrati sull’ipotetico punto luminoso, è meglio farlo sul bordo dove c’è un contrasto tra quel punto e il suo sfondo.

3. Usa una torcia

Se vuoi mettere a fuoco automaticamente un oggetto relativamente vicino, puoi utilizzare una torcia per mettere a fuoco. Questo è uno dei tanti motivi per mettere la torcia nella borsa della fotocamera.

Per fare questo, accendi una torcia sul soggetto. Questo lo renderà abbastanza luminoso da consentire alla fotocamera di metterlo a fuoco. Imposta la messa a fuoco e dopo ovviamente spegni la torcia per scattare.

4. Ricomponi dopo che hai messo a fuoco

Per mettere a fuoco una foto di notte sfruttando i metodi citati sopra,  se si utilizza la messa a fuoco centrale del mirino (cosa che consiglio in questi casi) è necessario spostare la fotocamera dalla composizione desiderata per poter mettere a fuoco i bordi dei punti luminosi. Dopo aver fatto ciò, riporta la fotocamera alla composizione desiderata e scatta. Ricorda di non rimettere a fuoco mentre lo fai, quindi sposta la fotocamera e scatta la foto con la messa a fuoco bloccata.

Per fare ciò è necessario premere a metà il pulsante di scatto e utilizzare il blocco della messa a fuoco. Quindi bisogna disabilitare la messa a fuoco automatica in modo che la fotocamera non tenti di rimettere a fuoco dopo che hai ricomposto l’immagine.

5. Metti a fuoco manualmente utilizzando la modalità Live View

Se tutti i tentativi di utilizzare l’autofocus falliscono o se desideri semplicemente regolare la messa a fuoco, puoi sempre scegliere la messa a fuoco manuale. Basta disattivare la messa a fuoco automatica sull’obiettivo e / o sulla fotocamera e utilizzare la ghiera della messa a fuoco dell’obiettivo.

Un buon modo per farlo è utilizzare la visualizzazione in tempo reale e ingrandire il punto AF sullo schermo LCD. Quindi, concentrati su una sorgente di luce puntiforme, ingrandisci il più possibile e ruota lentamente l’anello di messa a fuoco. Quando il punto luminoso è il più piccolo sullo schermo significa che il soggetto è stato messo a fuoco.

6. Metti a fuoco manualmente utilizzando la scala dell’obiettivo

Se possiedi un obiettivo di fascia alta ti semplificherà la messa a fuoco manuale. Negli obiettivi di fascia alta, dovrebbe esserci una scala sulla parte anteriore per indicare la distanza di messa a fuoco (in piedi e metri). Usala per mettere a fuoco. Potrebbe essere necessaria la famosa torcia per vedere la scala.

Pertanto, bisogna anche tenere conto che partendo da determinati numeri, solitamente tra gli otto ei dieci metri, la distanza di messa a fuoco salterà all’infinito, Ciò significa che se il soggetto è a dieci metri di distanza, la messa a fuoco può essere eseguita correttamente.

Conclusione

Se hai trovato questi suggerimenti interessanti ti consiglio di iscriverti al nostro Canale Telegram per essere avvisato quando verrà pubblicato il prossimo tutorial.

ISCRIVITI CANALE TELEGRAM
Non perderti tutorial, guide, offerte di attrezzature fotografiche e molto altro.
image

Daniele Fanni

Sono un fotografo specializzato in fotografia paesaggistica con sede in Sardegna. Ho creato questo Blog per cercare di aiutare chi si approccia per la prima volta al mondo della fotografia. Visita il mio sito web danielefanni.it